N.A.T.U.RE., un integratore a supporto delle malattie renali

10/12/2015 < Torna indietro

N.A.T.U.RE., un integratore a supporto delle malattie renali

Al via il progetto N.A.T.U.RE. (Nuovo Approccio per le Tossine Uremiche Renali), che vede come capofila l’azienda farmaceutica pugliese Farmalabor, in collaborazione con Aferetica Srl (start-up innovativa), con l’Università degli Studi di Bari e del Salento e con il CNR-ISPA - sede di Lecce.

L’obiettivo è quello di sviluppare e validare a livello clinico un integratore alimentare innovativo (una miscela di probiotici, fibre e sostanze antiossidanti) per il trattamento della Malattia Renale Cronica (MRC).

Il progetto si è classificato primo sulle 118 proposte progettuali che hanno partecipato al Bando della Regione Puglia "Aiuto a sostegno dei Cluster tecnologici regionali".

Tre le tappe fondamentali in cui si articolerà N.A.T.U.RE:
- messa a punto della formula e della forma ottimali con cui somministrare l’integratore;
- sviluppo sperimentale dell’integratore innovativo;
- studio pilota sui pazienti affetti da Malattia Renale Cronica, in emodialisi e in dialisi peritoneale, con monitoraggio dei rispettivi microbioti intestinali per valutare l’efficacia del trattamento.

I risultati attesi dal trattamento individuato riguardano il rallentamento della malattia verso lo stadio finale e la riduzione delle complicanze cardiovascolari e metaboliche.

Per questo progetto verranno assunti, tra l’Università e le aziende, 10 giovani ricercatori (laureati con un dottorato di ricerca e con meno di 35 anni), anche di ritorno da esperienze all’estero.

Continua l’impegno della Farmalabor nella sperimentazione di nuovi prodotti, grazie ad una fruttuosa sinergia fra mondo accademico e produttivo.
Attraverso una lungimirante pianificazione di Ricerca & Sviluppo, l’azienda dimostra che è possibile rilanciare il territorio solo valorizzando le sue risorse umane e materiali.